Il book fotografico gravidanza, che si conclude in sala parto, è stata fino ad ora una usanza tipica delle donne incinte statunitensi. Come molte cose d’oltreoceano però, anche in Italia è nata la passione per scatti d’autore nel momento della nascita. Ovviamente nel nostro Paese, come accade per diverse novità, ci sono delle regole da rispettare. Chiaramente essendo l’ospedale un luogo particolarmente inaccessibile, non tutti possono ottenere l’autorizzazione a scattare foto interne. Per questo motivo, rivolgersi ad un fotografo esperto è la migliore soluzione. Non solo per i motivi suddetti, ma anche perché solitamente la foto all’atto finale fa parte di un pacchetto completo. Si parte con un servizio fotografico gravidanza della mamma con il pancione, e si chiude il book gravidanza con la foto al momento della nascita. I medici in Italia, seppure non sia una prassi consolidata, non creano problemi. Importante è non intralciare il loro lavoro, per questo il fai da te non è una scelta consigliata. Un professionista sa dove posizionarsi, facendo comunque scatti eccellenti e nei giusti momenti. I book donne incinte compresa la sala parto, presto diverrà un fenomeno su larga scala, perché non essere tra le pioniere?

Book fotografico gravidanza: cosa serve

Per usufruire di un book fotografico gravidanza che comprenda anche le foto in sala parto, ci si deve rivolgere a un professionista. Egli conosce le regole del caso, e sa come rispettarle. Prima di tutto i genitori devono parlarne con il proprio ginecologo. In seguito, si dovrà richiedere l’autorizzazione al medico o all’ostetrica che assisterà alla nascita. E’ importante sapere che, solo mamma, papà e bambino possono essere fotografati. Il personale medico non può essere fotografato, se non con un’apposita autorizzazione rilasciata da loro stessi. Una volta che tutto è pronto, rimane solo il problema di organizzazione delle tempistiche. La famiglia si è accordata già prima con il professionista, il quale attenderà il momento opportuno per giungere sul posto. A quel punto, il servizio fotografico gravidanza che si è scelto di fare completo, si concluderà.

Book fotografico in sala parto: le tempistiche

Per un concludere un servizio fotografico gravidanza che termina con il parto, è importante conoscere come si svolgeranno le cose. E’ ovvio che il fotografo non può venire in ospedale insieme alla madre ed aspettare con i parenti. Dunque, sarà premura del padre del piccolo, informare il professionista. Questo quando la dilatazione fa presumere che la donna stia per partorire. A quel punto il fotografo si presenterà in sala parto, e scatterà le foto della nascita. E’ importante, seppure si capisce che sono attimi concitati, che vi sia una buona tempistica. Il padre deve avere i nervi saldi, e capire esattamente quando è il momento giusto per avvisare il professionista.